Crea sito

Efficienza energetica

BATTISCOPA RADIANTE

| Collaborazioni

Efficienza energetica e confort sono due parole che si sentono spesso pronunciare quando si affronta l’introduzione di nuove tecnologie all’interno di ambienti.

L’efficienza energetica è la capacità di utilizzare l’energia nel modo migliore possibile attraverso una serie di azioni come la programmazione, la pianificazione,la progettazione e la realizzazione che permettono di consumare meno energia e di conseguenza un risparmio economico (definizione riduttiva ma abbastanza basilare per capire il concetto).

Il confort, invece , è legato al benessere climatico delle persone all’interno di un ambiente. Il livello di benessere è frutto di un delicato equilibrio tra le attività che si svolgono all’interno dell’ambiente e il giusto funzionamento degli impianti.

Capire il senso di queste due parole, vuol dire capire l’importanza di avere in casa un buon riscaldamento artificiale, in quanto una cattiva gestione dei corpi riscaldanti potrebbero portare a disturbi quali: stati di stanchezza, irritazioni alle mucose, asma ecc.

Un buon impianto di riscaldamento, utilizzato in Europa già da molto tempo, è il BATTISCOPA RADIANTE

Immagine Tecnica Battiscopa Radianti.Best Board
Immagine Tecnica Battiscopa Radianti.Best Board

La differenza che intercorre con i caloriferi tradizionali è che i corpi scaldanti sono più estesi in lunghezza e seguono l’andamento delle pareti perimetrali, riscaldandole. A loro volta reimettono x irraggiamento il calore accumulato, distribuendosi dal pavimento al soffitto. L’elemento riscaldante è un’evoluzione dei radiatori molto bassi e allungati, nati per contrastare la grande dispersione termica che si produce dalle grandi vetrate.

Planimetria con la raffigurazione in rosso del posizionamento del battiscopa radiante
Planimetria con la raffigurazione in rosso del posizionamento del battiscopa radiante

Per altre informazioni tecniche è possibile accedere al sito RISCALDAMENTO A BATTISCOPA anche effettuare un calcolo del preventivo.

Riassumendo,i vantaggi di questo tipo di riscaldamento sono:

1. l’installazione semplice e veloce: non occorre rifare i pavimenti, non occorre svuotare la casa o svolgere opere murarie invasive;

2. è sufficiente la caldaia esistente o qualsiasi nuovo tipo di generatore del calore: dalla pompa di calore, al termocamino, alla pompa geotermica;

3. assenza di aria in movimento;

4. muri asciutti da condensa e muffe;

5. umidità relativa dell’ambiente al 50-60%;

6. calore radiante uniforme in ogni punto della stanza, anche al soffitto;

7. regolazione della temperatura a scelta per ogni stanza;

8. risparmio nel consumo di Gas anche del 30-40%;

9. libertà di posizionare i mobili, anche grandi, dove si vuole;

10. guadagno di spazio del 15% rispetto ai termosifoni;

11. il radiatore ha delle misure molto contenute, sono alti 13,8cm e profondi 2,8cm;

12. non sono necessari interventi manutentivi periodici sul battiscopa radiante e non c’è bisogno di smontarlo per pulirlo al suo interno grazie all’ottone antipolvere.

“I materiali con i quali viene realizzato includono il rame Sanco, utilizzato per le tubazioni, e l’ottone antipolvere per le lamelle, entrambi in grado di trasmettere una grande quantità di calore ed assicurare quindi elevate prestazioni. Il coperchio del radiatore ha uno spessore di circa 2mm, è realizzato in alluminio ed è appositamente disegnato per evitare gli infortuni.”

“Il design fa sì che il battiscopa si inserisca perfettamente in ogni contesto e non sia d’intralcio per la sistemazione di elementi d’arredo quali guardaroba di grandi dimensioni, tendaggi, scaffali per i libri, tappeti… Questa soluzione permette addirittura di avere il 15% in più di spazio per l’arredamento.”

Esempi di realizzazioni
Esempi di realizzazioni

BATTISCOPA RADIANTE

Commenti disabilitati su BATTISCOPA RADIANTE

Detrazione del 65% per le spese di riqualificazione energetica

| Architettura

Oggi mi sono svegliata con la vena da ingegnerA ;)…forse perchè ultimamente è un argomento affrontato da tutte le persone che hanno intenzione di rinnovare le proprie case! Non so se sapete ma a Luglio 2013 è stata convertita in legge il DL 63/2013 che contiene la proroga alla Detrazione 50%, l’innalzamento dello sconto fiscale dell’Ecobonus per interventi di efficienza energetica sugli edifici (la c.d. Detrazione 65%) e il Bonus Mobili 2013.

In sintesi sono degli incentivi selettivi di carattere strutturale, finalizzati a favorire la realizzazione di interventi per il miglioramento, l’adeguamento antisismico e la messa in sicurezza degli edifici esistenti, nonché per l’incremento dell’efficienza idrica e del rendimento energetico degli stessi.

Sono state confermate fino al 31 dicembre 2013 la Detrazione 50% sulle ristrutturazioni edilizie e il Bonus Mobili 2013, esteso ai grandi elettrodomestici bianchi, purché di classe energetica A+, e ai forni (classe energetica A).

Per maggiori approfondimento vi lascio alcuni link utili:

scheda informativa dell’agenzia delle entrate

guida edilportale aggiornate giugno 2013

http://shop.doimoidea.it/content/11-i-concetti-chiave-degli-incentivi-ristrutturazione-2013-bonus-mobili-2013 

Nell’ultimo link vengono spiegati in modo chiaro e riassuntivo gli incentivi per il bonus mobili 2013

E ‘ormai indiscutibile che l’ambiente in cui viviamo è sotto stress. Le attività umane influenzano i modelli e i processi del mondo naturale. E’ indispensabile fare dei passi avanti affrontando il tema della sostenibilità, in modo che sia l’architettura che l’ingegneria possano dare un contributo all’adattamento artificiale di palazzi e infrastrutture in armonia con l’ambiente, garantendo la salute e il benessere di chi ci abita e in più offrendo anche opportunità economiche.

 

 

Commenti disabilitati su Detrazione del 65% per le spese di riqualificazione energetica